Riserva Naturale di Cava d'Ispica
HOME > Turismo Sicilia > Cava d'Ispica

Riserva Naturale Cava d'Ispica

Il luogo che avvolge nella natura le testimonianze dell'antica cittą

E' la fenditura che dall'entroterra percorre per circa 13 km i monti Iblei fino all'omonima cittą. Non particolarmente profonda, si trova compresa tra i territori di Ispica, Rosolini e Modica. E' un ambiente selvaggio e affascinante allo stesso tempo, molto interessante per la presenza di numerosi villaggi trogloditici trasformati e riadattati nel corso dei secoli secondo usi ed esigenze degli abitanti. Lungo tutto il percorso, necropoli e catacombe adornano le pareti rocciose e, in alcuni tratti, perpendicolari.

antica stampa dell'800 che ritrae dei visitatori

Sono individuabili due diverse aree: una denominata "Baravitalla", a monte della cava, l'altra, detta "Parco Forza", relativamente pił recente, sita in prossimitą della cittą di Ispica. In contrada Baravitalla sono da ammirare: la necropoli del villaggio, la grotta dei Santi, le catacombe della Landeria, le grotte Giardina e non mancano paesaggi suggestivi. Presso Parco Forza sono visibili le grotte abitate fino al 1693, anno del terremoto che scosse il Val di Noto distruggendo numerose cittą (compresa Ispicae Fundus, ricostruita col toponimo Spaccaforno ove oggi esiste l'attuale Ispica). In quest'area della cava, Centoscale, Palazzo Marchionale e la Chiesa dell'Annunziata, sono attrattive di notevole valore storico.

Potrebbero interessarti anche:
Riserva Naturale Cavagrande
Valle dell'Anapo - Pantalica
Oasi Faunistica Vendicari
immagine della riserva
Notovacanzesicilia: portale turistico per la Sicilia Sud Orientale