La capitale del Barocco siciliano
HOME > Noto > Barocco di Noto

Il Barocco di Noto

Il centro storico di Noto è un esempio Barocco dallo splendore unico. Nel 2002, la città è stata inserita nella lista dei siti protetti dall’UNESCO, riservata esclusivamente ai luoghi di eccezionale importanza culturale, e riconosciuta “Patrimonio dell’Umanità”. particolare barocco sicilianoLa ricostruzione dell’intera città, l’indomani del disastroso terremoto del 1693, ha reso possibile la creazione del vasto gioiello architettonico che i viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo possono oggi ammirare. Il percorso che meglio permette di godere della visita degli edifici civili e religiosi più rappresentativi del Barocco di Noto inizia dalla Porta Reale, all’ingresso della città.
Passeggiando per il Corso Vittorio Emanuele fino a raggiungere Piazza XVI Maggio, infatti, si presentano alla vista scenari veramente unici ed è possibile visitare gran parte di chiese e palazzi nobiliari di raro splendore. Via Nicolaci, sede dell’ormai nota “Infiorata”, offre la visione dei balconi più belli. La via Cavour, parallela al Corso Vitt. Emanuele, propone altri meravigliosi edifici dalla splendida architettura in stile Barocco. - vedi mappa

arte barocca

Chiese in stile Barocco

Chiesa di San Francesco, vi si accede attraverso una grande scalinata a tre rampe; l’interno, a navata unica, è decorato da numerosi e pregiati stucchi. Chiesa di Santa Chiara, a pianta ovale, è corredata da 12 colonne e arricchita da stucchi dorati. Basilica del SS. Salvatore, poggiata su un grande sagrato, presenta la volta finemente decorata da pregiatissimi affreschi. La Cattedrale (San Nicolò) sorge in cima ad una scenografica scalinata. Colonne e statue arricchiscono il prospetto; l’interno, a croce latina, è diviso in tre navate e custodisce l’urna d’argento contenente il corpo di San Corrado Confalonieri. Chiesa di San Carlo (o del Collegio), il cui prospetto concavo presenta tre ordini di colonne nei tre stili dorico, jonico e corinzio, custodisce meravigliose tele e un altare di pregiati marmi policromi. Chiesa di San Domenico, tra le più belle del Barocco di Noto e della Sicilia, dal prospetto convesso, internamente è strutturata a croce greca allungata.

Edifici in stile Barocco

Palazzo Ducezio (1746), sede del Municipio, ducezioè un trionfo di archi, pilastri e mezze colonne. All’interno risalta un elegante salone in stile Luigi XV la cui volta affrescata riproduce Ducezio che fonda l’antica città.
Palazzo Landolina, fatto costruire nel 1730 dal Marchese di Sant’Alfano, Francesco Landolina, ha ospitato più volte il Re del Regno delle Due Sicilie Ferdinando II di Borbone.
Palazzo Nicolaci (1737) dei Principi di Villadorata, si affaccia sulla via omonima con la sua serie di balconi resi unici dai maestosi mensoloni abilmente scolpiti e raffiguranti puttini, leoni, cavalli alati, ecc. All’interno conta 90 vani tra cui si distingue il “Salone delle Feste” dalla volta affrescata con scene mitologiche.
Palazzo Di Lorenzo, dei Marchesi di Castelluccio, costituito da circa 100 vani alcuni dei quali affrescati.
Palazzo Astuto, dai balconi e inferriate panciute rappresentativi dello stile dell’epoca.
Palazzo Impellizzeri, costruito nella seconda metà del ‘700, conta circa 60 vani.
Palazzo Trigona dei Marchesi di Canicarao, presenta delle sale affrescate con scene bibliche.
Teatro Vittorio Emanuele, costruito nella seconda metà dell’800, mostra un’architettura esterna arricchita da arpe, violini, trombe ecc.

teatro vittorio emanuele
Notovacanzesicilia: portale turistico per la Sicilia Sud Orientale
ultimo aggiornamento Domenica ventuno Febbraio duemilasedici